>> Movie Nails Christmas edition: The Grinch


Scheda Film
Titolo originale: Dr, Seusse' How the Grinch stole Christmas
Paese di produzione: USA
Anno: 2000
Ambientazione: Città di Chinonsò
Regia: Ron Howard (The missing, 
Il Codice da Vinci, Angeli e Demoni, Rush)
Durata: 104 minuti
Genere: Commedia













Volevo , anzi, dovevo per forza fare un
film di Natale per la mia rubrica, pensavo che sarebbe stato impossibile scegliere il mio film di Natale favorito nel mondo..e invece no, poteva essere solo il Grinch!
Non solo è una fiaba del Dr.Seuss (GENIO) è anche un film straordinariamente bello e, sopratutto, un modo diverso e bellissimo di raccontare il Natale e la sua magia. Ho sinceramente perso il conto di quante volte ho visto questo film, l'amore è scoccato al cinema ben 14 anni fa e da lì non mi ha più mollato. Vedere questo film insieme a me è un vero e proprio incubo, non lo dico per vantarmi ma conosco TUTTE le battute a memoria..tutte! Dio solo sa quanto avrei voluto vivere in un fiocco di neve dove ogni giorno non si fa altro che aspettare il Natale.
Vorrei raccontarvi la trama ma credo che vi farei perdere tempo perchè il Grinch è una di quelle favole che nel bene o nel male tutti conoscono, no?
Beh, nel caso voi viveste in un universo parallelo o in un universo sconosciuto il Grinch (qui interpretata da un impeccabile Jim Carrey) è il cattivone delle feste, arrivato nella gioiosa cittadina di Chinonsò non si sa da quale mondo, l'unica cosa che si sa è che fin da piccolo dimostra un estremo disprezzo per il Natale. Una serie di infelici eventi lo spingono a rintanarsi su per monte Briciolaio dove incontra il fedele amico Max, vive per anni la sua vita da eremita disprezzando i Nonsochì che hanno fatto aumentare il suo odio per il Natale. Questo fino all'arrivo della dolce e piccola Cindy ChiLuo. La notte della vigilia il Grinch decide di attuare la sua vendetta nei confronti degli abitanti che sempre l'hanno denigrato cercando di portargli via le cose a cui tengono di più: il Natale.

A parte la storia molto carina e particolare il Grinch racchiude in se moltissimi momenti di riflessione sul significato del Natale, lui è l'unico che vede tutto il consumismo che si nasconde dietro le luci colorate delle feste. Infatti sarà proprio il nostro verde cattivone insieme alla piccola Cindy a far capire agli abitanti, e agli spettatori, che il Natale non è fatto di pacchetti o di alberi decorati, il Natale è qualcosa di più complicato che si cela nel nostro cuore e che nessuno può portarci via. 
Poi, chi non ha avuto almeno una volta nella vita i dubbi che tormentano le notti di Cindy riguardante il vero significato del Natale che tutti attribuiscono ai regali, ma si ferma davvero tutto a questo?
Tranquille, non è un pesante mattone come ve lo sto descrivendo, queste piccole domande esistenziali sono condite con l'inconfondibile comicità di Jim.
Insomma, un film che a Natale è D'OBBLIGO, come fate a resistere a questi due?
Ora veniamo alle unghie, tema cardine del mio blog tra l'altro! Capitemi, mi piace troppo parlare di film.
 Ora, chi ha seguito la mia #31dcnailartchallenge si ricorderà  che nel giorno ispirato a un colore avevo scelto il verde grinch, vorrei mostrarvela, ma è davvero imbarazzantissima quindi eviterei di compromettere quella poca credibilità che mi sono guadagnata in questi anni.

Sì, non si può assolutamente definire una nail art degna di questo film, urgeva un piano B..qualcosa che rendesse giustizia sia al film che al libro da cui è tratto.
Ammetto di aver gironzolato un po' per Google dove trovo sempre qualcosa di interessante, da questa ricerca ho capito che volevo due cose:
la mano grinciosa che regge una pallina di Natale rotta e il Grinch in tenuta da Babbo Natale con il suo sguardo peggiore. Il resto è venuto da sé, grazie anche all'ispirazione che ho preso da una nail artist molto molto talentuosa che conoscere sicuramente: Finger Painted.


Insomma..eccola..



Ho utilizzato una Domenica pomeriggio di completo nulla per staccare un po' e provare in questa ardua impresa in cui avevo già fallito, per quanto possa sembrare semplice non è stato affatto facile.
Come avrete notato mano e viso sono di due tonalità di verde completamenti diversi (quello giusto è quello della mano) ma quando un acrilico esala il suo ultimo rimasuglio di colore qualcosa dovevo pur inventarmi!
L'unica cosa che davvero cambierei sono gli occhi, sembra strabico e inespressivo, insomma non mi da lo stesso effetto che guardare il disegno su carta. Inoltre prima di procedere con questo tipo di nail art, quelle dove non è ammesso sbagliare, mi preparo sempre un prototipo su carta per poi partire a copiare da lì seguendo il ragionamento; se l'ho fatto con la matita posso farlo anche con pennelli e smalti.
Sì, certo.
Beh in questa "trasportazione" mi sono dimenticata alcuni dettagli della faccia, mi mangerei i gomiti se ci riuscissi. In ogni caso almeno c'è la mano che mi dà soddisfazioni, tralasciando l'anatomia per niente corretta.





Il mignolo e l'indice poi sono geniali, ovviamente non sono un'idea mia, racchiudono le caratteristiche dell'illustrazione del Dr. Seuss: spesse linee di contorno, predominanza del rosso e poi ammettiamolo, fanno molto Natale!
A realizzarla e a portarla mi sono divertita moltissimo, ci tenevo moltissimo che venisse bene! 

Ora, come sempre, aspetto il vostro giudizio! 

7 commenti

  1. Fra, una parola sola: SPETTACOLO! *_*
    Mi colpisce molto il tratto perchè è proprio sicuro e nitido, hai reso davvero giustizia a questo personaggio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Fra, sono contenta che ti piaccia! ^-^

      Elimina
  2. Voglio tirarti un po' su per la questione della visualizzazione, quindi non solo commento il tuo sfogo su facebook, ma ti scrivo anche qui!
    LE TUE UNGHIE SONO BELLISSIME!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Claudiaaaa! *-*
      Sei dolcissima!

      Elimina